Attacchi DDoS in aumento? Monclick si affida a Kaspersky

0
425
kasperSky-MonClick

Secondo l’ultimo rapporto di Arbor Networks, nel corso del 2016 i dispositivi Internet of Things hanno alimentato per la prima volta massicce interruzioni di servizio a causa dei problemi con gli attacchi DDoS, in aumento del 60% rispetto al 2015. Ecco perché è necessario difendersi e garantire la sicurezza degli utenti, come fatto da Monclick, che si è rivolta a Kaspersky per la sua piattaforma.

Un incremento del 1233 per cento in soli 5 anni: è questa l’entità degli attacchi DDoS sul Web, una delle forme più comuni di cyber pirateria, soprattutto orientate a colpire i dispositivi Internet of Things, vittime “sacrificali” in questo scenario. In particolare, come evidenziato dal rapporto Worldwide Infrastructure Security Report (Wis) di Arbor Networks, divisione di Netscout, il maggiore (e peggiore) attacco segnalato nel 2016 ammonta a 800 Gbps, con un aumento del 60% rispetto all’anno precedente.

L’anno degli attacchi DDoS

 Per spiegare il massiccio incremento delle dimensioni degli attacchi, gli esperti fanno riferimento da un lato alla comparsa delle botnet IoT e alla loro trasformazione in armi di attacco, e dall’altro alla maggiore attività mirata a tutti i protocolli di reflection-amplification. Insomma, gli attacchi DDos rappresentano probabilmente il maggior pericolo per un’azienda che basa online il proprio business.

Richiesta d’aiuto

Ecco perché Monclick, sito di e-commerce specializzato nella vendita di prodotti di tecnologia, ha scelto la soluzione di sicurezza Kaspersky DDos Protection per fronteggiare questa situazione e mettere al sicuro la piattaforma e soprattutto gli utenti che la utilizzano. Dopo aver verificato questi rischi, il gruppo di base in Italia e Francia ha deciso di rivolgersi a Kaspersky Lab.

La convenienza di Monclick

Questa soluzione consente quindi di limitare i disagi anche in caso di attacco, mantenendo attiva l’accessibilità del sito, rendendo pertanto più sicura l’esperienza di acquisto sul portale. Un ulteriore fattore di attrattività del sito, che si aggiunge a quello della convenienza economica dello shopping online; a questo proposito, poi, bisogna citare la possibilità di risparmiare ancora di più utilizzando il codice sconto Monclick visibile sulla piattaforma Piucodicisconto.

Problemi da affrontare

cyberpirate

Come rivelato dal comunicato aziendale, già in passato Monclick era stata colpita da questo tipo di attacchi, ma inizialmente era riuscita a mantenere online il proprio portale, limitando in questa fase gli accessi ai soli visitatori italiani e poi dirottando una parte del traffico su scrubbing center (particolare sistema di contenimento degli attacchi DDos), messo a disposizione dal fornitore di hosting. Come di frequente in questi cyber attacchi, l’azienda aveva ricevuto una richiesta di “riscatto” per far cessare il problema, che è stata rifiutata.

Il supporto di Kaspersky

Questa scelta di “linea dura” ha provocato attacchi progressivamente più intensi, che hanno reso ovviamente ancora più difficile il loro contenimento; per risolvere questa situazione, Monclick si era rivolta prima a Project Informatica, suo partner tecnico, che però aveva suggerito di adottare la soluzione di Kaspersky Lab, con cui era già stata siglata una partnership, con l’obiettivo di risolvere definitivamente il problema, ripristinare l’operatività del sito e garantire la ripresa del business. Roberto Penzo, IT & Web Director di Monclick, ha raccontato come “in 11 anni di vita della società non ci eravamo mai trovati di fronte a un problema del genere. La disponibilità del sito Web è sempre stata un nostro punto di eccellenza”. Insomma, era arrivato il momento di una scelta drastica, ricaduta su Kaspersky DDoS Protection, una suite di sicurezza che durante un eventuale attacco DDoS reindirizza il traffico verso degli appositi data center, in cui viene filtrato, portando alla eliminazione di quello malevolo, inoltre, i dati così ripuliti vengono reindirizzati al destinatario originale. Giampiero Cannavò, Head of Channel B2B di Kaspersky Lab, spiega in questi termini l’accordo: “Appena Monclick ci ha chiamato, i nostri colleghi del team KDP hanno preparato e testato le difese, dal tunnel GRE al reindirizzamento BGP. L’implementazione e messa in funzione della soluzione è avvenuta in mezza giornata”. “Per il nostro tipo di business è fondamentale avere una soluzione che assicuri la costante raggiungibilità del sito in rete. Non solo per una questione di immagine, ma soprattutto per garantire agli utenti l’acquisto dalla piattaforma online 24 ore al giorno e per evitare di essere penalizzati dagli spider dei motori di ricerca, Google in primis”, ha aggiunto ancora Penzo.

 

Facebook Comments

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO