Android Timeline: la storia del robottino

0
333

L’Android Timeline è semplicemente una linea del tempo che raffigura i cambiamenti del sistema operativo più utilizzato sugli smartphone d’oggi. In tutto questo però Google ci nasconde alcuni cambiamenti per ogni versione. Vi siete mai accorti i nomi che Google assegna alle versioni Android? Cerchiamo di capire tutto dall’inizio, partendo dalla vostra versione dello smartphone e risalendo alla creazione del sistema.




Come trovare la proprio versione Android

Se volete sapere la versione Android del vostro telefono, basterà cliccare su Impostazioni > Info sul telefono e troverete il numero sotto la voce “Versione di Android“.

Android TimelineGiochi nascosti di Android

Dalla versione 4.0.X in poi, Google ha tenuto nascosto un “giochino” nei vostri telefoni! Dovrete solamente premere rapidamente sulla versione di Android e vi apparirà il logo della versione che avete installato ed aspettare che si avvii. Il gioco sarà diverso per ogni versione (anche se alcuni solo d’estetica) e sarà molto semplice da giocare.

Android Timeline

Come detto prima, i nomi che Google ha assegnato ad Android sono veramente bizzarri. Le prime due versioni (1.1 e 1.2) sono state chiamate semplicemente Alpha e Beta per iniziare l’alfabeto. La versione 1.5 di Android venne denominata Cupcake (tortina) per uno scherzo che continua ancora adesso. Il sistema presentava migliorie rispetto alle prime ed a cui vennero aggiunti i widget.

L’alfabeto dei dolci Android

Le seguenti versioni rilasciate continuarono ad essere denominate con nomi di dolci. In ordine nell’Android Timeline, con alcuni dei tanti cambiamenti, troviamo:

  • Donut (ciambella): versione 1.6. Venne aggiunta la ricerca vocale sul telefono e su internet.
  • Eclair (pasticcino): versioni 2.0.X e 2.1.X. Sincronizzazione account di Google migliorato, aggiunto il multi-touch e i live wallpaper.
  • Froyo (yogurt gelato): versioni 2.2.X. Aggiunti il tethering USB e Wi-fi. Prestazioni del telefono migliorate di gran lunga rispetto ad Eclair.
  • Gingerbread (pan di zenzero): versioni 2.3.X. Aggiunta l’app “Download Manager”. Supporto per la tecnologia NFC, giroscopio e barometro.
  • HoneyComb (dolce a forma di alveare): versione 3. Versione ottimizzata per tablet. Aggiunta la barra di sistema (pulsanti Home, Indietro, Task manager). Browser multi-tab.
  • Ice Cream Sandwich (gelato a biscotto): versioni 4.0.X. Launcher personalizzabile e font nuovo. Possibilità di scattare screenshots. Aggiunte le funzionalità zoom e panorama alla fotocamera.
  • Jelly Bean (caramelle): versioni 4.1.X, 4.2.X e 4.3.X. Riconoscimento del tocco, Android Beam e gestione dei widget migliorati. Aggiunto il servizio Google Now e lo swipe della tastiera. Risolti problemi dovuti al Bluetooth.
  • KitKat (snack dolce): versioni 4.4.X. Introdotto il full screen completo.Aggiunto il supporto nativo per stampanti HP ePrint e Google Cloud Print. Aggiunte le emoji alla tastiera di Google. Supporto per 3 nuovi tipi di sensore (vettore di rotazione geomagnetica, rilevatore e contatore di passi).
  • Lollipop (lecca lecca): versione 5.Nuovo multitasking. Animazioni a 60 FPS. Nuovo kernel 3.10.x. Aggiornato il Bluetooth a 4.1. Notifiche Heads Up in applicazioni Fullscreen. Aggiunto il multi-utente su smartphone e la modalità ospite. Aggiunto il supporto nativo a più SIM.
  • Marshmallow (toffolette): versione 6.Risparmio energetico Doze, API per il supporto alle impronte digitali.Aggiunto il supporto USB OTG e USB Type-C nativo. Possibilità di usare la micro-SD come memoria interna.
  • Nougat (torrone): versione 7. Nuova grafica nella barra di notifiche. Supporto nativo al dual-window su smartphone e al multi-window su tablet.

Galleria:

 

Quale sarà secondo voi il dolce in inglese con O iniziale della prossima versione Android?
Fatecelo sapere con un commento!

 

Facebook Comments

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO